Diagnosi e terapie delle patologie dei genitali esterni

Irene Rajmondi - MioDottore.it

PATOLOGIE DEI GENITALI ESTERNI


Le patologie dei genitali esterni sono ambito di diversi specialisti, ginecologo, urologo, dermatologo, andrologo. I genitali possono essere sede di diversi problemi acuti o cronici. I problemi di più frequente osservazione sono quelli infettivi, di natura virale, come i condilomi acuminati, legati ad infezione da HPV, o i molluschi contagiosi, da poxvirus, o da funghi, più spesso da candida, o batteriche, con particolare riferimento alla sifilide (patologia non debellata, anche se non ne parla più nessuno, e per questo da ricercare e curare). Queste patologie vanno diagnosticate, spesso con l’ausilio di esami di laboratorio, e possono essere trattate con terapie domiciliari, o direttamente in ambulatorio, mediante crioterapia o FELC+ (vedi pagine dedicate). Purtroppo la presenza di infezioni genitali indica contatti con soggetti portatori talora anche di diverse patologie e giustificano la ricerca di infezioni asintomatiche.
Frequente è anche il consulto dermatologico per problemi legati a prurito persistente o a bruciore, che possono essere indicativi di patologie di varia natura. Importante infine è ricordare che i nevi compaiono anche sui genitali, quindi la comparsa di una “macchia scura” sui genitali esterni deve essere valutata e osservata con il dermatoscopio (vedi pagina dedicata) per meglio precisarne la natura.