VEICOLAZIONE TRANSDERMICA

Irene Rajmondi - MioDottore.it

La veicolazione è una particolare tecnica che permette il passaggio di molecole , anche di grossa dimensione, purchè idrofile (come l’acido ialuronico) attraverso la cute. La cute svolge diverse funzioni, una di queste è la funzione di barriera, importantissima, senza la quale tutto ciò con cui essa viene a contatto verrebbe assorbito, con grave pericolo per la nostra salute. Il rovescio della medaglia è l’impossibilità a far passare tutto ciò che invece vorremmo passasse: l’acido ialuronico, per esempio, nonostante sia contenuto nella quasi totalità delle creme antirughe, in effetti non viene assorbito ma rimane in superficie; tante altre sostanze, di piccolo peso molecolare, passano, ma in minima quantità. La veicolazione transdermica permette l’apertura temporanea di particolari canali, detti pori (da cui elettroporazione), attraverso i quali le sostanze vengono veicolate all’interno delle cellule; si effettua con un’apparecchiatura fornita di un manipolo che trasmette alla cute una particolare, leggerissima, corrente apre appunto questi canali, per pochi minuti, con successiva richiusura degli stessi e ripristino dell’importantissima barriera. Le sostanze che possono essere veicolate sono infinite, con composizioni personalizzate, a seconda del problema (medico o estetico) da trattare, senza l’uso di aghi. L’apparecchiatura utilizzata in questo studio è l’Ultrapeel Transderm Meso System, l’unico dispositivo che ha avuto dalla FDA Americana l’approvazione per la “somministrazione locale di farmaci nel corpo umano per scopi medici e che può essere usato come alternativa alle iniezioni” (testualmente).
La veicolazione transdermica può essere preceduta da una microdermoabrasione con cristalli di corindone che ha la funzione di pulire e levigare la parte più superficiale della pelle, eliminando le piccole imperfezioni, rendendola più luminosa e più compatta; già da sola la microdermoabrasione migliora l’aspetto della cute e la predispone all’assorbimento delle sostanze attive. Queste vengono veicolate mediante un puntale, di dimensioni variabili, a seconda che si agisca su viso o su altre parti del corpo, che emette particolari impulsi uniti ad un massaggio vibratorio.
La seduta dura circa mezz’ora, non è dolorosa, non compaiono ematomi ed è possibile tornare subito alle proprie attività senza problemi.
Il numero di sedute necessarie dipende da paziente a paziente, anche in base al problema estetico/medico da trattare.
Le indicazioni sono molteplici:

 

  • ACNE
  • INVECCHIAMENTO CUTANEO
  • PORI DILATATI
  • MACCHIE DEL VOLTO
  • LASSITA’ CUTANEA
  • CELLULITE
  • SMAGLIATURE
  • IPERIDROSI (sudorazione) di ascelle, mani, piedi, mediante veicolazione di tossina botulinica.

 

A seconda dei principi attivi veicolati l’utilizzo si può estendere ad ogni problema cutaneo.